Le case in classe A + consentono a chi ci abita di risparmiare e di ottimizzare i consumi. Raggiungere il livello più alto nella classe energetica non è complicato, ma bisogna utilizzare particolari accorgimenti e sistemi che sfruttano le risorse naturali

Per produrre energia elettrica è possibile installare tre tipi di impianti molto efficienti e poco costosi in termini di consumi:

- i pannelli fotovoltaici per alimentare gli elettrodomestici e altri dispositivi;

- l’impianto solare termico che permette di riscaldare l’acqua e contribuisce al riscaldamento di tutte le stanze;

- il geotermico, il sistema di raffreddamento della pompa di calore che grazie alla bassa temperatura del sottosuolo permette di risparmiare fino all’ 80% sui costi energetici.

Gli impianti lavorano insieme e si compensano alla perfezione usando prima le energie ricavate da fonti rinnovabili e quando queste non sono disponibili utilizzano l’energia elettrica.

Per trasformare una casa in un’abitazione in classe A + a Chivasso è sufficiente prevedere nel progetto alcuni dettagli per limitare i consumi di elettricità. Ad esempio, se si collega la condotta dell’acqua calda sanitaria a elettrodomestici che utilizzano l’acqua si abbassano i consumi di energia elettrica utile per scaldare l’acqua di lavastoviglie e lavatrice. Inoltre, gli elettrodomestici in classe A +++ e la cucina con piano cottura a induzione garantiscono il massimo dell’efficienza con il minimo dei consumi energetici. Il sistema di riscaldamento con le migliori prestazioni e il minor consumo è il riscaldamento radiante a pavimento.

È possibile ridurre gli sprechi di acqua recuperando le acque piovane per lo scarico del wc e per l’irrigazione. Utilizzare i riduttori di flusso per i rubinetti del bagno e della cucina consente di consumare una quantità minore di acqua. Altri accorgimenti da tenere in considerazione sono: l’installazione di termostati in ogni stanza, l’uso di luci a led e la gestione dei dispositivi e degli elettrodomestici  attraverso la domotica.